IL MET (e New York ) SI INCHINANO A REI KAWAKUBO

Otto stanze a tema per otto temi ricorrenti per la regina incontrastata di questi giorni a New York.

Il MET celebra Rei Kawakubo dedicandole la mostra più importante dell’anno Rei Kawakubo/Comme des Garçons: Art of the In-Between, inaugurata il 1 maggio con il red carpet dell’annuale Met Gala.

La mostra ripercorre attraverso 150 iconici outfits le tappe principali della storia della moda creata da lei, fondatrice di Comme des Garçons e responsabile principale del cambiamento della moda dell’establishment europeo insieme a Yohji Yamamoto e Issey Miyake.

Il Costume Institute del Metropolitan Museum di New York, per la seconda volta nella storia omaggia un designer vivente dopo quella dedicata a Yves Saint Laurent, ma contrariamente al primo che subì diverse critiche, per la Katakubo è una questione diversa.

Come racconta Michele Ciavarella la sua figura professionale è diventata un oggetto di culto davanti alla quale sono disposti a chinare il capo anche i suoi colleghi, i compratori e i critici di moda che non la capiscono e non arrivano a raccontare l’indagine che lei compie prima nella sua testa e poi sugli abiti ma non per questo oserebbero criticarla. Tanto le sue sfilate che molti trovano criptiche lei le spiega con una sola parola: “mostro”, “forma”, “corpo”, “spazzatura”… A ognuna di queste parole corrisponde una riflessione sul quello che succede nel modo, un atto di accusa o una presa di posizione raccontata attraverso gli abiti che restando incomprensibili finché non arrivano dalla pedana all’interno del negozio, dove assumono il ruolo dovuto.”

Lunga vita a Rei Kawakubo, pensatrice solitaria, ispirazione per i più.

Rei Kawakubo / Comme des Garçons: Art of the In-Between
Dal 4 maggio al 4 settembre 2017
The Met Fifth Avenue New York

 

blog_credit_ellenbellenyc

Ph. Credit: ellebellenyc instagram profile

blog_credit_Met2

Ph. Credit: metmuseum instagram profile

blog_credit_Met

Ph. Credit: metmuseum instagram profile

blog_credit_amazingoverlord

Ph. Credit: amazingoverlord instagram profile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...